venerdì 20 ottobre 2017

Alla corte di Ludovico il Moro con Leonardo da Vinci

Come ho già detto, quest'anno la vita di Leonardo da Vinci e la corte di Ludovico Sforza, detto il Moro, ci accompagneranno nello studio della nostra città... E cosa c'era di meglio che cominciare il tutto con una bella visita didattica? ^_^
A Vigevano infatti, oltre alla Leonardiana, c'è il Mulino di Mora Bassa, una meravigliosa mostra permanente delle macchine di Leonardo: tutti i suoi progetti hanno trovato vita nelle mani di un abile artigiano appassionato del Genio che li ha riprodotti fedelmente partendo dal cartaceo!!! E noi ne abbiamo goduto appieno la manifattura e il funzionamento (eh, sì, perchè funzionano TUTTI!!!) 





Lo studio delle civiltà fluviali ci rimanda necessariamente agli studi di Leonardo sull'acqua e alle opere che egli stesso ha attivato nel nostro territorio...





Senza contare che il mulino che ospita la mostra era il luogo "galeotto" in cui Ludovico incontrava la sua amante Cecilia Gallerani, riconoscibile in uno dei quadri più famosi di Leonardo: 
E poichè anche noi abbiamo la "nostra" Cecilia (detta "Ceciotta" per gli amici!),
l'abbiamo ritratta accanto a quella più famosa...  ^_^
Nel pomeriggio, dopo un pasto frugale, tante capriole e mille risate... 

siamo stati guidati alla scoperta della piazza Ducale e parte del castello:




Stanchi, ma soddisfatti, abbiamo fatto ritorno a scuola per poi andare a casa...
La prossima settimana c'è in programma una visita con me come cicerone 
per scoprire angoli singolari del centro storico e 
meandri segreti ricchi di aneddoti particolari...
^_^
Buone visite a tutt*

sabato 23 settembre 2017

Specchio, specchio delle mie brame...

La nostra città, Vigevano, è ricca di storia e vivendoci tutti i giorni si rischia di non farci più caso...
Quand'ero in 3a elementare ricordo che la mia maestra ci fece prendere un bel quadernone (allora si usavano quelli piccoli, quelli grandi erano per delle cose speciali!!!) e ci fece compilare pagine bellissime sulla storia della nostra città... 




Purtroppo non trovai più quel quaderno, ma lo ricordo ancora e ricordo la bella sensazione che mi regalava sfogliarlo con orgoglio, leggendo di eroine come Camilla Rodolfi o di duchi e duchesse... Mi immaginavo di entrare nel castello a cavallo e partecipare a qualche festa di corte... Quanto ho sognato il castello e le entrate nascoste, dato che negli anni '80 non era così tanto accessibile!!! La Cavallerizza era off limits e il cancello di via Riberia, dove c'era la loggia delle Dame, era pieno di inerti da muratore... 
Ora finalmente hanno ripulito tutto!!! ^_^
E finalmente lo scorso settembre ho potuto addirittura fare una visita speciale, grazie all'invito riservato alle insegnanti per promuovere la "Leonardiana": oltre alla visita promozionale al museo, sono addirittura salita nella parte più alta della strada coperta e nelle prigioni del castello, attive fino alla II guerra mondiale...


E... a parte quando sono scesa nelle prigioni... ho vissuto il mio momento di gloria, la mia ricompensa per aver aspettato così a lungo e pazientemente: IO sono entrata in parti del castello non ancora aperte al pubblico ed ho viaggiato nel Tempo e nello Spazio... Il mio invito a corte, come una dama d'altri tempi, è giunto alla destinataria, regalandole un pomeriggio pieno di emozioni!!!
Buoni sogni a tutt*
^_^

martedì 19 settembre 2017

Welcome to Camelot!

Eccoci in Quarta!!! L'estate è volata e noi siamo pronti a ricominciare un anno insieme...
Quest'anno il tema portante è la "GIUSTIZIA" intesa come insieme di leggi che, se rispettate, creano ARMONIA. La parola mi ha portata subito a pensare a re Artù e ai Cavalieri della Tavola Rotonda... che è anche il racconto base del nostro libro di lettura ...
e del libro di inglese  ^_^ in cui c'è una storia liberamente ispirata alla "Sward of Pendragon"...
Da qui tutto il percorso interdisciplinare andrà a toccare un sacco di argomenti interessanti e coinvolgenti: le civiltà fluviali, le città che sorgono lungo i fiumi, compresa la nostra e Torino con il PO e il museo Egizio, parallelismo tra le civiltà d'Oriente e il nostro territorio ("Terra d'acque") con le sue risaie e le invenzioni di Leonardo da Vinci, che ci riporta per magia alle dame e ai cavalieri di Ludovico il Moro e alla storia della nostra città...
Insomma non voglio anticipare di più: alla fine dell'anno creeremo una mappa con tutte le interconnessioni fatte e ci accorgeremo che la rete creata tra gli argomenti sarà simile alle connessioni sinaptiche del nostro sistema nervoso e che tutti gli argomenti sono legati da un filo invisibile, come lo sono gli abitanti di un ambiente in un ecosistema...
In questi giorni è venuto a trovarci Niccolò, che per motivi familiari si è dovuto trasferire... Emanuele ha avuto l'idea di fargli trovare un regalo: una bellissima spada di carta fatta con attenzione e amicizia, per farlo sentire sempre con noi... tra i Cavalieri della 4aC...





Buon anno scolastico a tutt*
^_^

venerdì 9 giugno 2017

La mostra di fine anno

Ieri è stato l'ultimo giorno di questo anno scolastico!!! Domani (come da tradizione, oramai ^_^) festeggeremo al Parco dei 3 Laghi a Gravellona Lomellina con genitori e bambini.
Per concludere in modo un po' diverso, ho pensato di creare una mostra che potesse riassumere i vari percorsi fatti quest'anno. Ecco allora la "documentazione" di quello che si è potuto vedere...

Lo studio sui graffiti e sulle pitture rupestri
 
Il nostro villaggio del "quasi" Neolitico...

Ricostruzione in piccolo della nostra gita all'Archeopark di Boario:

Il tavolo dedicato a tutti i "reperti" trovati nel giardino della scuola
(da quando abbiamo conosciuto la figura dell'archeologo, non c'è stato giorno in cui qualcuno non ricercasse, scavando, qualche reperto: questo ci ha permesso di fare ipotesi e di scoprire notizie sull'edificio...)
Noi, archeologi.
Ci siamo cimentati anche noi come gli archeologi a ritrovare reperti nel giardino della nostra scuola (dedicata allo scultore Giovanni Battista Ricci, nato nel 1891 a Vigevano):
è stata costruita nel 1971 dove prima c'era un campo incolto, perciò abbiamo ritrovato sassi particolari, frammenti di piastrelle, di mattoni, di cemento, utilizzati per portare a termine la costruzione. Ci siamo divertiti molto a trovarli!!!
^_^

I plastici costruiti in modo del tutto autonomo dai bambini come approfondimenti
sul vulcano e sul fiume ...
e il pannello che ci ha aiutato a studiare la geografia

Il progetto di Yoga...
 L'inglese unito a scienze
 
 Il progetto dell'opera lirica...

Abbiamo invitato tutte le classi: gli altri bimbi si alternavano nella visita alla mostra (realizzata nella nostra aula) e a turno 5 o 6 bambini della nostra classe hanno spiegato nel dettaglio tutto ciò che era in esposizione.
La cosa più emozionante di tutto questo è stato trovare alla lavagna messaggi di apprezzamento sincero da parte degli altri alunni... Con quale gioia sono venuti a dirmi: "Maestra!!! Vieni a vedere quante cose belle ci hanno scritto!!! E' piaciuta a tutti!!!"

Insomma... stanchi ma felici...
Pronti per riposarci un pochino
quest'estate...

Buone Vacanze a tutt*
^_^